A L'Aquila il volontariato trova casa

Il prossimo 16 luglio 2011 apre a L'Aquila la Casa del Volontariato e dell'Associazionismo, un importante segno di ricostruzione sociale della città, realizzato dopo il terremoto che il 6 aprile del 2009 ha distrutto il capoluogo abruzzese.

di Alessia Ciccotti

Dopo la posa della prima pietra nell'agosto del 2010, si avvicina dunque un traguardo molto importante per la comunità aquilana, frutto di un progetto pensato e realizzato dal CSVAQ, il Centro di Servizio per il Volontariato dell'Aquila in stretta collaborazione con CSVnet, Coordinamento Nazionale dei centri di Servizio per il Volontariato e supportato da una raccolta fondi avviata nel 2009.

La casa sarà uno spazio funzionale di 1400 metri quadrati, aperto a tutto il volontariato e alla cittadinanza non come semplice risposta abitativa per le associazioni che hanno perso la sede, ma come luogo per “rincontrare” e “ri-progettare il proprio futuro”.

La Casa sarà lo spazio dove il volontariato potrà riacquisire a pieno il suo ruolo di motore di sviluppo umano e sociale, per la rinascita vera di una comunità così gravemente colpita dal sisma. Protagoniste della giornata saranno le associazioni del territorio, con la presenza di esponenti del Governo, degli enti locali, dei donatori, del mondo del Volontariato e del Terzo Settore.