www.csvnet.it

Povertà: CSV Salento presenta nuova edizione del suo Dossier

CSV Salento 220x150"Contrastare le povertà. Promuovere il Bene Comune e la cittadinanza attiva. Dalle analisi alle proposte" è il tema del seminario distrettuale dei Lions Clubs International che si è tenuto a Bari lo scorso 23 febbraio, in occasione del quale il Centro di Servizio per il Volontariato Salento ha presentato l'edizione aggiornata del "dossier Povertà" elaborato dal Centro Studi del CSV.

Il dossier analizza la questione sociale e delle povertà nella regione Puglia; in particolare individua 8 aree fortemente critiche sulle quali si segnalano emergenze severe dal punto di vista sociale: la prima è quella del disagio alimentare, che colpisce 294.765 persone nella regione, che non hanno sufficienti risorse per mangiare (il ricorso alle mense della carità per i poveri "estremi" raggiunge infatti le 1700 unità al giorno); la seconda area è la disoccupazione, che tocca 231.466 pugliesi, soprattutto donne e giovani; la terza riguarda le famiglie che cadono nella trappola dell'usura e del gioco d'azzardo patologico; la quarta area riguarda la povertà infantile e la dispersione scolastica; la quinta è la deprivazione degli anziani e il precariato dei giovani; la sesta è l'emergenza abitativa e gli sfratti; la settima coinvolge gli "Invisibili" e infine vi è l'impossibilità di curarsi.

di Alessia Ciccotti

"Tutti questi fenomeni – dice Luigi Russo presidente del CSV – sono in decisa crescita, e dimostrano innanzitutto che il termine povertà oggi fa fatica a comprendere tutta la complessità del fenomeno della miseria economica e culturale che colpisce strati sempre più ampi della società pugliese, compresa la cosiddetta classe media. E dimostra anche che le politiche (il poco Welfare rimasto) non riescono più a dare adeguate risposte, - continua Russo - perché le risposte non possono puntare solo sulla leva finanziaria. Mentre il Terzo Settore, in particolare la grande rete delle 2100 associazioni volontariato e delle Caritas pugliesi, riesce a intercettare questi bisogni e a farsene carico, molto spesso in una operazione di supplenza che ricorda altre epoche storiche, mettendo sul campo risorse materiali ma anche relazionali e di dono".

Tra le eccellenze regionali nel settore del contrasto alle povertà il dossier segnala: l'Emporio della Solidarietà della Comunità Emmanuel di Lecce, un vero e proprio supermercato di medie dimensioni (500 mq) con scaffali, carrelli, casse automatizzate dove reperire gratuitamente beni e servizi; il dormitorio di Sant'Alfonso de' Liguori di Foggia realizzato da associazioni di volontariato, Caritas e parrocchie per rispondere all'emergenza freddo dei mesi invernali; il "San Paolo Social Network: le periferie al centro", progetto promosso a Bari dalla Cooperativa Esedra che ha coinvolto moltissime associazioni di volontariato del territorio, scuole e istituzioni sul contrasto della dispersione scolastica, della formazione professionale, dello start-up di nuove imprese; il Taxi Sociale del Centro Auser "Rosanna Benzi" di Torre Santa Susanna in Provincia di Brindisi per combattere la condizione di isolamento in cui stanno sprofondano i nostri anziani; la social street di Tricase (Lecce) pensata per riscoprire i vantaggi e la bellezza del vicinato, per diffondere l'idea che proprio nei momenti di disagio più profondo l'unione e la riscoperta della comunità possono rappresentare delle soluzioni.

Sullo stesso tema

 
Luglio 2020
L M M G V S D
4 5
6 11 12
18 19
20 21 22 24 25 26
28 29 30 31

Social wall CSV

Torna su