Volontari “informali” e laboratori sociali, Pavia ha la sua mappa

Realizzata con il coordinamento del Csv Lombardia Sud, mostra dove e come partecipare a corsi, eventi, giornate di pulizia dei parchi e molto altro. Fa parte del progetto “Fare #BeneComune” che in un anno ha sostenuto oltre 7mila persone

di Alessia Ciccotti

È una mappa, ma non indica i monumenti o i musei da visitare, bensì i luoghi e le realtà sociali che offrono occasioni e strumenti per lo sviluppo di un welfare di comunità a Pavia e nel Pavese. Tradotto vuol dire che sulla mappa si possono trovare i laboratori sociali gestiti dalle organizzazioni del privato sociale e quei gruppi di cittadini volontari che - spesso in modo informale - organizzano tanti tipi di attività: dagli eventi sociali legati al cibo, agli incontri tematici per genitori, dalle giornate di pulizia dei quartieri ai laboratori artistici e gli incontri letterari, ma anche i centri per la prima infanzia o i corsi di italiano per stranieri oppure, ancora, iniziative di scambio e mutuo aiuto.

È la “Mappa dei Laboratori sociali e dei gruppi di cittadini di Pavia e Pavese”, prodotta nell’ambito del progetto Fare #BeneComune, promosso dal Consorzio Sociale Pavese insieme a otto partner del territorio, tra cui il Csv Lombardia sud, che ha coordinato proprio il lavoro di realizzazione della mappa.

Il progetto (cofinanziato dalla Fondazione Cariplo con il programma Welfare in Azione) è nato dal desiderio di aiutare le famiglie con figli minori a carico, attraverso la collaborazione tra istituzioni, associazioni e cittadini. In poco più di un anno ha permesso di aiutare 159 nuclei familiari del territorio, nella gestione di problemi economici e lavorativi e di conflitti familiari, relazionali e genitoriali. Sono stati coinvolti oltre 600 minori in situazioni di svantaggio educativo e sociale, con eventi ludici e culturali negli spazi cittadini e altri 100 in laboratori di cittadinanza e scambi europei.

Complessivamente il progetto ha raggiunto oltre 7100 tra adulti e minori, coinvolgendoli in percorsi di sostegno, incontri tematici, laboratori ed eventi pubblici. Un risultato ottenuto grazie al contributo di 116 organizzazioni sociali e gruppi informali e 235 volontari.

Lo sviluppo dei “Laboratori sociali”, luoghi fisici e di relazione sparsi su tutto il territorio di Pavia e dintorni, rappresenta l’azione principale del progetto Fare #BeneComune. Questa rete di laboratori, che intendono essere punti di riferimento per i cittadini e le organizzazioni, è aperta alle proposte e alla partecipazione di tutti e da oggi la Mappa permette a chi è interessato a farne parte di entrarvi più facilmente in contatto. È infatti uno strumento che raccoglie e mostra in una visione d’insieme l’operato di questi laboratori e gruppi, esito di un percorso che il Csv ha avviato nel 2019 mappando quelli già attivi in città con azioni, ad esempio, di cura del verde, di scambio e mutuo aiuto, di condivisione e incontro per famiglie. Il successivo confronto fra tali gruppi ha creato nuove connessioni e favorito azioni di supporto reciproco, aumentando la consapevolezza di essere una risorsa per la comunità, un veicolo di energie, competenze e desiderio di impegno.

Scarica qui la mappa.