www.csvnet.it

Il volontario? Una persona #straordinariamentenormale

Al via nel giorno di San Valentino la campagna di promozione del volontariato promossa dal Csv Cosenza. Il presidente Romeo “Chiunque può fare volontariato; i volontari non sono persone speciali, ma solo persone che scelgono di esserci, partecipare, aiutare” 

di Alessia Ciccotti

I volontari non sono eroi, né angeli del bene, ma persone comuni che mettono il proprio tempo e il proprio talento a disposizione degli altri e della comunità. È questo il senso della campagna #straordinariamentenormale promossa dal Csv Cosenza per avvicinare giovani, adulti e anziani al volontariato.

La campagna, che sarà diffusa dal 14 febbraio e fino al 14 aprile, è caratterizzata da tre spot che saranno proiettati sugli schermi di alcuni cinema della provincia. All’ingresso delle sale saranno inoltre posizionati alcuni totem, arricchiti da cartoline, con i riferimenti del Centro di servizi a cui chiunque potrà rivolgersi se interessato a fare volontariato.

L’iniziativa vuole sottolineare come i gesti compiuti nel quotidiano possano diventare gesti al servizio degli altri. Così una mamma che accudisce i figli a casa, si prende cura di altri bambini in ospedale, un nonno a cui piace cucinare si occupa della mensa dei poveri e un giovane che supporta il fratello nello studio si dedica anche al doposcuola in un centro migranti. “Il concetto – spiega il presidente del Csv, Gianni Romeo – è che chiunque può fare volontariato e che i volontari non sono persone speciali, ma solo persone che scelgono di esserci, di partecipare, di aiutare, di riappropriarsi di luoghi e comunità e di lavorare per il bene comune. Tutto questo essendo semplicemente e straordinariamente se stessi”.

Sono circa 10mila i volontari nella provincia di Cosenza e fanno parte di 650 associazioni di volontariato, operanti soprattutto in ambito sociale e sanitario (dati 2018).

“Numeri che vogliamo contribuire a far aumentare – dichiara Romeo – perché più si partecipa alla vita sociale del nostro Paese, maggiori sono le probabilità di migliorare le condizioni di tutti, soprattutto dei più deboli e fragili. La campagna parte nel giorno di San Valentino perché crediamo che l’amore per gli altri e per tutto ciò che ci circonda sia il motore delle nostre vite e possa realmente cambiare il mondo”.

La campagna sarà diffusa anche attraverso il sito del Csv Cosenza e sui suoi canali YouTube, Facebook Twitter e Instagram.

Sullo stesso tema

 
Settembre 2020
L M M G V S D

Social wall CSV

Torna su