Volontariato, a Torino e Napoli altri 2 nuovi sportelli dei Csv

Tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 ne erano stati già aperti almeno altri 4 ad Afragola, Lamezia Terme, Cosenza e Thiene. In base al Codice del terzo settore, entro il 2019 i Centri di servizio passeranno da 63 a 49, ma la loro presenza capillare non sarà compromessa

di Alessia Ciccotti

Si amplia la presenza dei Csv sul territorio nazionale. Tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 sono stati aperti almeno 4 nuovi punti operativi, con cui la rete dei centri di servizio assicura la sua azione di supporto e sostegno ai volontari. Il 28 marzo ne saranno inaugurati altri 2, a Carmagnola in provincia di Torino e a Camposano, in provincia di Napoli.

Secondo l’ultimo Report delle attività dei Csv, nel 2017 erano 386 i punti servizio, tra sedi centrali e sportelli, presenti nella quasi totalità delle province italiane. Sessantatré sono i Centri di servizio oggi operanti, che però entro il 2019 dovranno diventare 49, in base a quanto disposto dal Codice del terzo settore. Ma la riduzione del numero degli enti, non andrà ad influire sull’efficacia della loro azione, né sulla loro presenza capillare o sul radicamento territoriale raggiunto in questi 21 anni di attività.

Nel capoluogo piemontese, il punto informativo di Carmagnola (in via Provvidenza, 17) del Csv Vol.To si va ad aggiungere alla sede centrale, ai 10 sportelli territoriali e ai 2 punti informativi già esistenti, con l’obiettivo di garantire l’erogazione dei servizi, avere la possibilità di organizzare in loco eventi formativi e informativi, permettere alle forze del territorio di conoscersi, collaborare e fare rete tra loro.

A Napoli, il nuovo sportello del Csv si trova nei locali dell’Agenzia di sviluppo dell’area Nolana (via Trivice d’Ossa, 28) e punta ad avvicinare i servizi disponibili alla vita quotidiana di cittadini, volontari e associazioni. Un’occasione per valorizzare i territori provinciali, offrendo spazi di partecipazione che favoriscano la promozione del volontariato e permettano alle associazioni di avere il sostegno necessario per crescere ed operare. Oltre a questo, il Csv di Napoli il 7 febbraio scorso aveva già tagliato il nastro di un nuovo sportello ad Afragola, per rivolgersi meglio all’area nord del capoluogo partenopeo. L’apertura è stata possibile anche grazie al protocollo d’intesa siglato con il Comune di Afragola. Lo sportello è attivo tutti i giovedì dalle 9 alle 18, nei locali comunali della ex scuola Settembrini in via Sturzo, 9.

Oltre a Torino e Napoli, sempre nel mese di marzo anche la provincia di Catanzaro ha visto l’inaugurazione di un nuovo punto servizio del Csv a Lamezia Terme. Dopo quasi quattro anni dalla chiusura della sede operativa precedente, il Centro ha restituito alla città della piana uno spazio importante, salutato positivamente sia dalle associazioni del territorio che dall’amministrazione comunale.

A gennaio invece il Csv di Cosenza ha avviato le attività di uno sportello dedicato all’orientamento al volontariato; uno spazio all’interno della Cittadella del volontariato (in via degli Stadi), messo a disposizione dal Comune. Lo sportello è aperto ogni lunedì dalle ore 15 alle 18, per accogliere tutti coloro che vorranno intraprendere un progetto di crescita personale.

Infine, il Csv di Vicenza il 9 settembre scorso aveva inaugurato il punto servizio di Thiene (in via Primo Maggio, 14), con l’intento di essere più vicino al volontariato provinciale, che conta 119 comuni, alcuni anche a 70 km di distanza dal capoluogo.

Sullo stesso tema

 
Giugno 2019
L M M G V S D
9
10
17
24 27 28 29 30

Social wall CSV

Torna su