La riforma del terzo settore e la svolta per i Csv: appuntamento a Matera

Al via oggi la conferenza di CSVnet: più di 300 delegati da tutta Italia sulle sfide per il sistema anche alla luce delle novità emerse dall’ultima riunione della Fondazione Onc per il controllo dei Centri di servizio 

di Clara Capponi

Inizia oggi, al Palace Hotel di Matera, la Conferenza 2018 di CSVnet: fino a domenica 14 ottobre oltre 300 delegati di 57 CSV - su 64 soci - provenienti da tutta Italia si confronteranno sui temi caldi per la rete.

Il programma della manifestazione prenderà il via con una sessione preliminare dedicata alle linee guida per il bilancio sociale dei Centri, elaborate da CSVnet in seguito alle indicazioni del Consiglio nazionale del terzo settore; l’altro focus sarà sull’applicazione dei principi dell’economia collaborativa nell’attività quotidiana dei Csv, con la partecipazione, tra gli altri, di Marta Mainieri, animatrice di “Collaboriamo” e di Angelo Failla della Fondazione Ibm Italia.

Domani, venerdì 12 ottobre la Conferenza entrerà nel vivo con le ultime novità sul futuro assetto del sistema dei Centri di servizio.

Ieri (10 ottobre) si è riunita la Fondazione dell’Organismo nazionale per il controllo dei Csv (Onc) che ha deliberato importanti decisioni sull’avvio della gestione dei Centri secondo quanto previsto dal Codice del terzo settore.

Gli aggiornamenti saranno diffusi proprio domani in concomitanza con la giornata di apertura della Conferenza (trasmessa in streaming sulla pagina Facebook di CSVnet e sul sito) che inizierà con la tavola rotonda “I Csv alla prova della riforma”, condotta dal presidente di CSVnet Stefano Tabò. Sarà quindi l’occasione per un confronto con i maggiori protagonisti della “nuova stagione” dei Centri di servizio: l’Organismo nazionale di controllo con il segretario generale Massimo Giusti, il Forum del terzo settore con la portavoce Claudia Fiaschi, il ministero del Welfare con il dirigente Alessandro Lombardi, mentre il presidente dell’Acri Giuseppe Guzzetti invierà un messaggio scritto.

La giornata proseguirà con “Scenari italiani” la sessione dedicata al titolo della Conferenza “Scegliere, provocare, connettersi: le sfide del volontariato secondo CSVnet” e che saranno affidate al sociologo Giambattista Sgritta, la statistica Linda Laura Sabbadini e il prof. Maurizio Ambrosini.

L’ultima sessione della giornata è dedicata alle sfide del volontariato e del terzo settore, con il ricercatore ed esperto del mondo giovanile Stefano Laffi e al presidente della Fondazione Con il Sud Carlo Borgomeo mentre le conclusioni saranno affidate a Stefano Tabò.

La sera ci si sposterà nell’auditorium di Matera per il debutto del primo spettacolo teatrale dedicato al volontariato #IoSiamo, interpretato da Tiziana di Masi, scritto da Andrea Guolo e che ha il patrocinio di CSVnet.

L’intera giornata di sabato 13 ottobre sarà dedicata a cinque gruppi di lavoro accomunati nel titolo da “Volontariato e…”. immigrazione, giovani, economia, beni comuni, culturali e paesaggistici, povertà sono i temi prescelti, grandi aree su cui CSVnet ha in corso o sta per avviare progetti nazionali.

La Conferenza terminerà domenica 14 ottobre con alcuni aggiornamenti sulle attività di CSVnet coordinati dal direttore Roberto Museo e le conclusioni della Conferenza a partire da quanto sarà emerso dai gruppi di lavoro e all’assemblea ordinaria dei Csv soci.

Sullo stesso tema

 
Ottobre 2018
L M M G V S D
8 9
16
28
29 30

Social wall CSV

Torna su