Antonioli succede a Cavallari alla guida del Csv di Rovigo

Il cambio di governance è dovuto all’incompatibilità alla carica di consigliere comunale di Adria dell’ex presidente. Antonioli rappresenta l’Avis provinciale ed è al suo secondo mandato nel consiglio direttivo del centro di servizi 

di Lara Esposito

Il CSV di Rovigo ha un nuovo presidente. È Massimo Antonioli, presidente dell’Avis provinciale, designato lunedì 18 settembre dal consiglio direttivo dell’associazione Polesine Solidale, ente gestore del centro. Antonioli succede a Cavallari, eletto nel 2017 per il secondo mandato, che ha lasciato la carica di presidente a causa dell’incompatibilità con la sua nuova elezione a consigliere comunale ad Adria. Un’incompatibilità prevista anche dalla riforma del terzo settore (art. 61 del Codice terzo settore). Cavallari rimarrà nel consiglio direttivo come tesoriere.

Antonioli ha 49 anni, è originario di Castelmassa e svolge la professione di architetto. Restano inalterati gli altri ruoli nel consiglio direttivo, con Marinella Mantovani dell’Auser Volontariato Polesine come vicepresidente e i consiglieri Paolo Antonini dell’associazione Volontari Protezione Civile Altopolesine, Roberta Paesante della Fidas Polesana, Gabriele Bellesia dell’associazione “Danilo Ruzza” Donatori Midollo osseo ed Eva Grandi dell’associazione Renzo Barbujani.

Sullo stesso tema

 
Ottobre 2018
L M M G V S D
8 9
16
28
29 30

Social wall CSV

Torna su