Il cantiere della riforma: a che punto sono gli atti per farla funzionare

La legge sul Terzo settore prevede qualche decina di decreti e altri testi normativi, che richiederanno sulla carta tutto il 2018. Ecco lo spazio dove seguire passo passo questo percorso. Con una tabella completa realizzata dal Forum Terzo settore in collaborazione con CSVnet 

(Articolo aggiornato al 19 ottobre 2018) La legge delega di riforma del Terzo settore (n. 106 del 6 giugno 2016) prevedeva l’emanazione di sette decreti entro il 2017. Il primo di essi – un decreto legislativo per la modifica della parte del Codice civile riguardante le organizzazioni senza scopo di lucro – non uscirà mai per decisione del governo. Un altro decreto, ministeriale, su “vigilanza, monitoraggio e controllo” degli Enti di Terzo settore era previsto entro i primi di ottobre, ma non è ancora uscito. Molto più conosciuti sono invece i cinque decreti pubblicati tra marzo e settembre 2017 (i primi quattro legislativi, il quinto del presidente della Repubblica). Si tratta, in ordine di tempo, dei decreti su: Servizio civile universale, Cinque per mille, Impresa sociale, Codice del Terzo settore e statuto della Fondazione Italia sociale.

Ma per rendere la riforma del Terzo settore davvero funzionante in ogni sua parte ci sarà bisogno di qualche decina di atti normativi che richiederanno, sulla carta, tutto il 2018. Un vero “cantiere della riforma”, che questo articolo seguirà passo passo aggiornandovi sinteticamente sugli atti approvati.

Chi volesse poi avere un quadro più completo potrà consultare questa tabella realizzata dal Forum terzo settore, in collaborazione con CSVnet, dove sono riportati i riferimenti di tutti gli atti, quelli in itinere, gli organi a cui competono e le scadenze, insieme all’elenco dei provvedimenti che si renderanno via via necessari per chiarire e “preparare” gli atti veri e propri. Come ad esempio i due decreti correttivi approvati in via preliminare dal Consiglio dei ministri il 21 marzo 2018 (v. link a fondo pagina).

 

Infografica Riforma terzo settore CSVnet
Infografica: Legge delega di Riforma del Terzo settore. I 7 decreti e gli atti normativi per renderla funzionante

 

CODICE TERZO SETTORE  - Atti approvati 

Data: 13 novembre 2017.
Origine: Art. 72 (“Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore”), comma 3; Art. 73 (“Altre risorse finanziarie specificamente destinate al sostegno degli enti del Terzo settore”), comma 2.
ContenutoAtto di indirizzo del ministero del Lavoro e Politiche sociali per la definizione degli obiettivi generali, delle aree prioritarie di intervento e delle linee di attività finanziabili con il Fondo, e relativo Decreto direttoriale n. 326/2017 contenente l’avviso (14 novembre 2017) per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza nazionale (in questo unico atto sono stati riuniti i due previsti dal Codice per gli articoli sopra citati, v. nn. 17 e 18 nella tabella allegata).

Data: 16 novembre 2017.
Origine: Art. 76 (“Contributo per l’acquisto di autoambulanze, autoveicoli per attività sanitarie e beni strumentali”), comma 4.
ContenutoDecreto del ministero del Lavoro e Politiche sociali per la definizione delle modalità attuative per l’utilizzo del contributo.

Data: 11 gennaio 2018 (pubblicato su GU 23 febbraio 2018).
Origine: Art. 97 (“Coordinamento delle politiche di governo”), comma 3.
ContenutoDecreto della Presidenza del Consiglio dei ministri sulla Composizione e funzionamento della Cabina di regia interministeriale di coordinamento della riforma.

Data: 19 gennaio 2018 (pubblicato su GU il 07 maggio 2018).
Origine: art. 64 (Organismo nazionale di controllo), commi 1, 2, 3.
Contenuto: Costituzione Organismo nazionale di controllo (Onc) dei Centri di servizio per il volontariato e nomina amministratori.

Data: 23 gennaio 2018 (in attesa di pubblicazione su GU).
Origine: art. 59 (Composizione Consiglio nazionale terzo settore), comma 3.
ContenutoDecreto del ministero del Lavoro e Politiche sociali per la nomina componenti effettivi e supplenti del Consiglio nazionale del terzo settore.

Data: 04 maggio 2018 (pubblicato su GU del 16 luglio 2018).
Origine: art. 62 (Definizione disposizioni sul credito di imposta FOB e procedure concessione contributi), comma 6.
Contenuto: Decreto del Ministero del Lavoro su modalità applicative del contributo, sotto forma di credito d’imposta, in favore delle fondazioni di cui al decreto legislativo 17 maggio 1999, n. 153

Vedi gli atti in elaborazione nella tabella allegata.

 

IMPRESA SOCIALE - Atti approvati

Data: 27 aprile 2018 (Pubblicato su GU 18 giugno 2018).
Origine
: art. 12 (Trasformazione, fusione, scissione, cessione d'azienda e devoluzione del patrimonio), comma 2.
ContenutoDecreto del ministero del Lavoro e Politiche sociali, “Disposizioni in materia di trasformazione, fusione, scissione, cessione d'azienda e devoluzione del patrimonio da parte delle imprese sociali”

Vedi tutti gli atti nella tabella allegata.

 

5 PER MILLE

Vedi gli atti in elaborazione nella tabella allegata.

 

FONDAZIONE ITALIA SOCIALE - Atti approvati

Data: 21 dicembre 2017 (in attesa di pubblicazioine su GU).
Origine: Art. 8 (Comitato di gestione), comma 3.
Contenuto: Decreto emanato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali di nomina del Comitato di gestione della Fondazione Italia Sociale.

 

Altri atti normativi approvati

Data: 28 agosto 2017.
Origine:
Art. 59 DLgs 117/2017 - Codice Terzo settore (Composizione Consiglio nazionale terzo settore), comma 1, lett. c; Art. 64 (Costituzione Organismo nazionale di controllo ONC, e nomina componenti), comma 2, lett. C.
ContenutoAvviso del ministero del Lavoro e Politiche sociali per le candidature dei componenti designati dall’associazione del Terzo settore più rappresentativa sul territorio nazionale.

Data: 28 novembre 2017.
Origine: Art. 81 DLgs 117/2017 - Codice Terzo settore (Social bonus).
Contenuto: Protocollo d’intesa tra ministero del Lavoro e Politiche sociali, Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC), Agenzia del Demanio (AD) e Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), finalizzato a conseguire un’efficiente gestione dei beni immobili pubblici inutilizzati e dei beni mobili e immobili confiscati alla criminalità organizzata, da destinare allo svolgimento delle attività degli enti del Terzo settore.

Data: dicembre 2017.
Origine: Artt. 72, 73, 74 DLgs 117/2017 - Codice Terzo settore.
Contenuto: Accordi di programma sottoscritti con tutte le Regioni e le Province autonome per il sostegno delle attività di organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale operanti a livello territoriale.

Data: 29 dicembre 2017.
Origine: vari articoli DLgs 117/2017 - Codice Terzo settore.
ContenutoCircolare interpretativa del ministero del Lavoro e Politiche sociali avente per oggetto: “Codice del Terzo settore. Questioni di diritto transitorio. Prime indicazioni”.

Data: 19 gennaio 2018.
Origine: Art. 65 DLgs 117/2017 - Codice Terzo settore (Costituzione Organismi territoriali di controllo OTC, e nomina componenti).
ContenutoAvviso per la nomina dei componenti designati dall’associazione degli enti del Terzo settore più rappresentativa a livello territoriale.
Altri link:  Esito dell'avviso pubblico.

Data 08/02/18 (pubblicato su GU).
ContenutoDecreto ministeriale del 17 ottobre 2017 con cui, ai sensi dell'art. 31, comma 2, del DLgs. n. 81/2015, sono individuati i lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati, in conformità al Regolamento UE n. 651/2014.

Data: 22 febbraio 2018.
Origine: vari articoli DLgs 112/2017 - Revisione della disciplina in materia di impresa sociale.
Contenuto: Nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali n. 2491 - Quesiti in materia di cooperative sociali. Alcune risposte a quesiti su tematiche generali o questioni operative relative alle cooperative sociali, enti del Terzo Settore che hanno acquisito di diritto la qualifica di imprese sociali ai sensi dell'art. 1, comma 4 del D.lgs. n. 112/2017.

Data: 13 aprile 2018.
Origine: art. 1, comma 7 Legge 106/2016 – Riforma del Terzo settore.
Contenuto: Decreto legislativo 13 aprile 2018 n. 43: Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, concernente: «Istituzione e disciplina del servizio civile universale, a norma dell'articolo 8 della legge 6 giugno 2016, n. 106» (in vigore dal 5 maggio 2018).

Data: 20 luglio 2018.
Origine: Legge delega n. 106/2016 Riforma del Terzo settore.
Contenuto: DLgs 95 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 112 recante revisione della disciplina in materia di impresa sociale, ai sensi dell'articolo 1, comma 7, della legge 6 giugno 2016, n. 106 (in vigore dall'11 agosto 2018). 
Altri link - Articolo di CSVnet

Data: 03 agosto 2018.
Origine: Legge delega n. 106/2016 Riforma del Terzo settore.
Contenuto: DLgs 105 Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, recante: «Codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106.» (in vigore all'11 settembre 2018)
Altri link -  Comunicato stampa di Palazzo Chigi. - Articolo di CSVnet.

Guarda la tabella completa.

 
Novembre 2018
L M M G V S D
5
18
19

Social wall CSV

Torna su