Presentato a Campobasso il nuovo CSV Molise

Il 10 settembre 2015 il nuovo CSV Molise "TREe" è stato presentato ufficialmente alle associazioni di volontariato e alla stampa, nell'ambito della Conferenza Regionale del Volontariato.

di Alessia Ciccotti

Il nuovo soggetto giuridico, nato dalla fusione dei tre Centri di Servizio per il Volontariato di Campobasso (Acesvo), di Isernia (Cesvip) e di Larino (Il Melograno) supporterà e guiderà il lavoro delle organizzazione di volontariato (OdV) molisane, in un difficile periodo storico caratterizzato da una diffusa e tangibile crisi materiale, di valori e di responsabilità.

Tra i motivi che hanno portato alla nascita del nuovo CSV vi è, infatti, la grave crisi finanziaria che, come ha spigato la presidente del Co.Ge Molise, Lina Visentin, ha comportato nel giro di pochi anni la riduzione ad un terzo delle risorse disponibili provenienti dal Fondo Speciale per il Volontariato; inoltre, l'accorpamento dei tre CSV molisani è stato pensato per rispondere alla necessità di coinvolgere maggiormente le OdV del territorio nella gestione delle funzioni del Centro di Servizio, con gli obiettivi di allargare la base associativa del nuovo CSV Molise e migliorare la qualità e quantità di servizi in favore delle associazioni.

Bianca Biondi, presidente del CSV Molise, ha spiegato come il lavoro del nuovo Centro di Servizio si strutturerà su base regionale, assicurando e potenziando i servizi finora erogati dai tre precedenti Centri di Servizio. Il nuovo Centro si propone anche di garantire prestazioni omogenee su tutto il territorio della regione, aumentando la capacità di fare rete delle associazioni e promuovendo rapporti proficui tra volontariato ed istituzioni.

Un percorso non certo facile – ha ricordato la presidente Biondi – quello finalizzato alla nascita del nuovo CSV Molise, che si è avvalso dell'accompagnamento di CSVnet, per superare le difficoltà e dare origine ad un CSV al passo coi tempi ed in linea con l’andamento nazionale.

Dina Cardellicchio, Consiglia Maggiora Melis e Nicolina Mainardi, in rappresentanza dei tre ambiti associativi di Campobasso, Larino ed Isernia, hanno evidenziato le attese delle OdV, incentrate sull’aspettativa di erogazione di servizi uniformi in favore di tutte le associazioni, ma anche sull’invito al volontariato ad essere responsabilmente presente nei momenti delle scelte decisive.

A MIchele Petraroia, vicepresidente della  Giunta Regionale e assessore alle Politiche sociali, sono state affidate le conclusioni della Conferenza Regionale del Volontariato il quale ha auspicato un maggiore confronto con il nuovo CSV Molise in vista della applicazione della recente Legge Regionale sui Servizi Sociali e del nuovo Piano Sociale Triennale, e un maggiore peso del Centro di Servizio nei sette ambiti territoriali di zona, all’insegna della sinergia di intenti e dell’unità operativa, finalizzati ad una maggiore coesione sociale e crescita culturale.