Cesvot e Uidu inaugurano un "Porto volontario". 24 marzo la presentazione con Gelli e Vanini

portovolontarioSi chiama "Porto Volontario", è un servizio innovativo di networking, consulenza e formazione realizzato dal Cesvot, il Centro di Servizio per il Volontariato della Toscana, grazie alla partnership con Uidu.org, la piattaforma web dedicata al non profit.

Il progetto è rivolto alle organizzazioni di volontariato toscane che tramite questa piattaforma hanno l'opportunità di migliorare la propria visibilità, incontrare i cittadini e altri soggetti del non profit, intercettare nuovi volontari, avviare raccolte fondi, condividere iniziative e progetti, reperire materiali, attrezzature e competenze.

Il network http://cesvot.uidu.org permette infatti di geolocalizzare le OdV sul territorio regionale e prevede un semplice sistema di condivisione e comunicazione online. 

di Alessia Ciccotti

"Porto Volontario" è anche un progetto di orientamento e supporto al volontariato sia online che offline. Alle associazioni che aderiranno, infatti, Cesvot mette a disposizione anche un servizio gratuito di orientamento, formazione e consulenza su comunicazione esterna ed accoglienza di nuovi volontari, per rendere più forte e capillare la presenza del volontariato nella regione.

L'adesione al progetto è gratuita e aperta sia alle OdV iscritte al registro regionale del volontariato della Toscana, sia alle associazioni che, pur non iscritte al registro, sono iscritte alla Delegazione territoriale Cesvot di riferimento.

Per aderire e ricevere  informazioni è possibile contattare le Delegazioni territoriali di Cesvot oppure il Settore Sviluppo delle reti e delle associazioni: tel. 055.271731 - reti@cesvot.it 

Porto Volontario sarà presentato in una conferenza stampa dedicata, che si terrà a Firenze lunedì 24 marzo 2014, nella sede del CSV in via Ricasoli, 9. L'evento avrà inizio alle ore 12 e vedrà la partecipazione di Federico Gelli, presidente del Cesvot, e Andrea Vanini, fondatore di Uidu.org.

  Scarica il depliant.