04 Gennaio 2018

L’emporio dove comincia la “risalita” delle famiglie povere

Con i soldi risparmiati sulla spesa, gli utenti del market solidale Dora di Reggio Emilia, aperto 8 mesi fa con il coordinamento del CSV Dar Voce, hanno pagato bollette arretrate, lezioni di guida al figlio che così ha trovato lavoro, chiuso debiti. E qualche utente è diventato volontario 

19 Dicembre 2017

I 500 volontari che salvano il cibo dalla discarica e lo ridistribuiscono

Il progetto “Lotta allo spreco alimentare”, realizzato in collaborazione con il CSV di Trento, recupera oltre 2.000 tonnellate di cibo all’anno grazie alla collaborazione di 300 punti di raccolta e 35 di distribuzione. Un vero modello di welfare generativo 

06 Dicembre 2017

Vita di strada e solidarietà: il gioco per mettersi nei panni di un senzatetto

Un’associazione di Porto Tolle, con il contributo del CSV di Rovigo, lancia un gioco dell’oca ispirato alle avventure di un senzatetto che deve ogni giorno risolvere mille difficoltà. Rivolto ai bambini, fa divertire e pensare, ed è adatto anche per giovani, adulti e famiglie 

01 Dicembre 2017

Censis, l’Italia della “crisi immateriale”: cresce ma ha paura nel futuro

Rapporto sulla situazione sociale del Paese. Crisi demografica, aumento della povertà assoluta, mancanza di strategie per investire sul fenomeno migratorio: il ritratto di un Paese impreparato e che ha sempre meno fiducia nelle istituzioni 

17 Novembre 2017

Futuro anteriore - Rapporto 2017 su povertà giovanili ed esclusione sociale in Italia

Il tradizionale rapporto della Caritas costituisce lo strumento più autorevole per comprendere come cambiano le cifre e le caratteristiche dell'esclusione sociale. Aperto con un quadro italiano europeo della indigenza, si focalizza sulla povertà giovanile, letta poi attraverso le analisi dei dati sulle 205 mila persone accolte nel 2016 in 1.800 degli oltre 3.200 centri di ascolto diocesani 

{phocadownload view=file|id=519|target=s}

08 Novembre 2017

Rapporto di valutazione: dal SIA al REI

Il monitoraggio dell’Alleanza contro la povertà sul Sostegno all’inclusione attiva (Sia), che da gennaio 2018 cederà il testimone al Reddito di inclusione (ReI), denuncia varuie problematiche, come il raggiungimento di un solo nucleo in povertà su tre tra i potenziali beneficiari. Ma afferma anche che le cose stanno cambiando: “quando gli ambiti sociali territoriali riescono a mettere a sistema le scarse risorse, se sostenuti dalle regioni riescono ottenere buone performance”

14 Ottobre 2017

Gli scaffali sempre pieni dell’emporio solidale che ha “contagiato” una città

Il “market” di Parma è stato il primo in Emilia-Romagna e il terzo a livello nazionale. Oggi è il più grande d’Italia, con 1.000 utenti e cibo distribuito gratuitamente per due milioni di euro all’anno. E metà dei casi di disagio trattati si risolve positivamente 

11 Ottobre 2017

I 18 empori solidali che aiutano i poveri e riducono lo spreco di cibo

Della rete dell’Emilia Romagna, iniziata da Parma nel 2010, beneficiano oggi 8.900 persone di 3.045 nuclei familiari, con oltre 600 volontari e 20 dipendenti. Il 17 ottobre a Bologna a #conNETTARE, 2° festival degli empori, la firma di un nuovo protocollo con le istituzioni 

26 Settembre 2017

Disagio e solidarietà nelle stazioni italiane - Rapporto Onds 2016

Resoconto statistico di tutte le attività sociali svolte nei 17 Help Center operanti in altrettante grandi e medie stazioni ferroviarie e che occupano oltre 15 mila mq di spazi messi a disposizione da FS Italiane a comuni e associazioni. 500 mila gli interventi di assistenza prestati nel 2016, l’85% sotto forma di servizi di sostegno di base

{phocadownload view=file|id=491|target=s}

06 Settembre 2017

Alleanza contro la povertà: ''Rei insufficiente, 6 poveri su 10 non lo riceveranno''

Presentato alla Camera dei deputati il piano per ampliare la platea di beneficiari dei Rei e per rendere più efficace la misura sui territori. Servono 5 miliardi in più entro il 2020 (meno dell’1% della spesa pubblica). Nell'articolo di Redattore Sociale tutti i dettagli della proposta dell'Alleanza di cui fa parte anche CSVnet

30 Agosto 2017

Povertà, approvato in via definitiva il reddito di inclusione

Il Consiglio dei ministri ha approvato la misura nazionale. Dal 1° gennaio assegni da 190 a 490 euro in base all'ISEE ma anche servizi alla persona per realizzare progetti volti al superamento della povertà. Semplificazioni burocratiche e la nascita della rete di protezione e inclusione sociale e del Comitato per la lotta alla povertà completano la legge

26 Luglio 2017

“Mappa della solidarietà” anche per i poveri: una bussola per chi cerca aiuto

La sesta edizione dell’iniziativa di CSV Foggia e Fondazione dei Monti Uniti non più solo per i migranti. Nella pubblicazione riportati i punti di ristoro, pernottamento, cura alla persona e reperimento di vestiario, ma anche indirizzi utili di orientamento legale e altro

31 Maggio 2017

Parma, il festival del cibo diventa solidale: “Nulla andrà sprecato”

Dal 2 al 4 giugno va in scena Gola Gola food & people. Quest’anno collabora Parma non spreca, progetto collettivo a sostegno delle famiglie in difficoltà a cui partecipa anche il CSV provinciale. I volontari recupereranno il cibo in eccesso per destinarlo a chi ne ha bisogno

09 Marzo 2017

Povertà, diventa legge il reddito di inclusione per 400mila famiglie indigenti

Nasce il Reddito di inclusione: il 27% delle famiglie indigenti italiane potrà contare su un sostegno economico fino a 480 euro al mese più progetti di inclusione sociale e lavorativa che saranno gestiti dai Comuni coinvolgendo i soggetti, soprattutto di terzo settore, che si occupano di contrasto alla povertà.

04 Agosto 2016

Lavoro, tirocini, volontariato: l’emporio solidale aiuta 50 famiglie in crisi

“Il mantello” di Ferrara, lancia un bando pubblico per l’accesso ai servizi da parte dei nuclei ferraresi in temporanea difficoltà economica. Roncagli (CSV Agire sociale): “Una rete di aiuto per quegli ‘invisibili” che rischiano di cadere nella povertà cronica”.

29 Luglio 2016

In Salento 70mila persone in povertà

Oltre 1500 famiglie sostenute dagli empori solidali; 180mila i pasti serviti dalle 10 mense Caritas nel 2015. I dati del dossier del CSV di Lecce, presentato nell'ambito di un convegno sullo spreco alimentare e sulla proposta di legge approvata dalla Camera.

18 Luglio 2016

Delega povertà: un deciso passo in avanti del nostro welfare

L'Alleanza contro la povertà, a cui aderisce anche CSVnet, considera un deciso passo in avanti quello compiuto alla Camera, con l'approvazione della delega sulla povertà che istituisce il Reddito di inclusione.

14 Luglio 2016

Disagio e solidarietà nelle stazioni italiane - Rapporto Onds 2015

Il rapporto dell'Osservatorio nazionale fotografa lo stato di disagio del Paese attraverso le stazioni ferroviarie in cui FS ha aperto i suoi "Help center". Gli scali ferroviari, poiché integrati nel tessuto delle città, possono anticipare per molti aspetti l’evoluzione di fenomeni sociali e culturali

{phocadownload view=file|id=458|target=s}

24 Maggio 2016

A Catanzaro la Festa del volontariato

Riforma del Terzo Settore, spreco alimentare, campi di volontariato: i temi al centro della due giorni che ha portato il volontariato catanzarese più vicino ai cittadini.

04 Marzo 2016

Presto anche a Reggio Emilia un emporio solidale per contrastare la povertà

emporio solidale 3748.660x368Dopo l'estate a Reggio Emilia, nel quartiere Gardenia, aprirà il primo emporio solidale per la raccolta e lo smistamento di derrate alimentari a basso costo gestito da volontari e rivolto a persone e famiglie in difficoltà.

Al servizio potranno accedere 50 famiglie messe in ginocchio dalla crisi, selezionate dai servizi sociali e dalla Caritas, che faranno “la spesa” attraverso un meccanismo basato sul reddito. Per l'acquisto dei prodotti avranno, infatti, una scheda a punti calcolata in base al proprio status economico.

Il progetto, che ha vinto il bando del 2015 della Fondazione Manodori per rispondere alle esigenze delle nuove e vecchie povertà, è coordinato dal Centro di Servizio per il Volontariato provinciale Dar Voce e sostenuto dalla stessa Fondazione, con un investimento totale di 120.000 euro in due anni. Tra i promotori ci sono inoltre: il Comune di Reggio Emilia, la Caritas, l'Auser, la Protezione civile, l'associazione Papa Giovanni XXIII, il distretto di economia solidale, il centro prevenzione sociale e le associazioni Servire l”Uomo e “Solidarietà.